• ...benvenuti a voi che passate per questa mia casa, entrate in silenzio e con calma, sedetevi e ascoltate ogni respiro perso in ogni stanza,troverete solo serenità e bellezza fatta di cose vere e semplici.Una casa abitata da felini dagli occhi d'oro e dal manto argento-blu, il colore della luna piena d'agosto. Accarezzare un gatto, affondare il viso e aspirare il loro essere ci fa sentire la libertà cos'è.Il certosino è la sentinella dei nostri sogni, nessun incubo potrà introfularsi nel nostro sonno, e il risveglio sarà dolce come i suoi occhi che ci guardano con amore...
  • 1

una storia... forse...

 
 
 
 
 Cheope de la Sciamana
 
 
Finalmente l'estate stava lasciando il passo a giorni più brevi....
La sveglia segnava le sei e fuori era ancora buio, un buio tinto del bianco lattiginoso della luna piena.
Un chiarore magico, fatto di aloni chiari che a ogni minuto cambiava con la nascita del giorno.
Tutto il mondo era addormentato, anche gli uccellini sembravano spariti, solo qualche auto passava forte sulla strada come a dire che c'era ancora vita.
Michele non colse la bellezza del momento, lui era chiuso in una scatola di niente e non avrebbe più permesso a nessuno di fargli del male, non avrebbe più aperto a nessuno.
Prese la moto e si addentrò in sentieri che solo lui conosceva, fatti e rifatti tantissime volte da essere ormai cosa sua.
La moto sobbalzava e urlava in quella mattina quasi perfetta, chi lo vide si stupì del suo viso così vuoto...
In tanti lo videro, sentirono l'urlo della sua moto che chiedeva solo di essere fermata prima che fosse troppo tardi ma nessuno ne colse l'urgenza o se vogliamo la richiesta d'aiuto gettata verso un mondo indifferente.
Michele continuava a andare, chissà se cercava proprio quel posto dove si è fermato....
Chissà se conosceva quella pianta, proprio quella....
Michele, un ragazzo come tanti, deluso da una vita, la sua vita, nulla era mai abbastanza per essere quello che lui voleva e alla fine ha deciso di andarsene.
L'hanno trovato appeso a un ramo della enorme pianta che troneggiava sul monte, un braccio teso verso l'alto come a prendere il ramo che era sopra di lui, come se alla fine si fosse pentito del suo gesto e avesse deciso di darsi un'altra opportunità.
Peccato che la vita non gli abbia regalato un'altra opportunità, che dolore sapere questo...
Prendere una decisione così drastica per poi capire che la vita va vissuta sempre, chissà cosa avrà pensato mentre moriva....
Anche stamattina c'era la luna e c'era silenzio, solo il rumore di una moto sulla strada.. chissà perchè ho pensato a te Michele, sono anni che non ti pensavo, ecco, per un attimo ho rivisto il tuo viso e la tua risata è tornata dentro al mio cuore...
 

VICINI

Ulisse de la Sciamana da piccino picciò...

 

Era sabato e era giusto alzarsi un pò più tardi del solito pensava Laura mentre apriva le finestre per dare aria alla casa, subito la calura dell'estate e un clamore di voci l'avvolse.
Erano giorni e giorni che si viveva con il clima acceso, un'estate rovente come quest'anno si sarebbe ricordata a lungo, respirare era sudare...
Tese l'orecchio alle urla e come al solito erano i suoi vicini indiani, sospirò e iniziò a fare le sue cose.
Le urla aumentavano e diminuivano a secondo le stanze percorse dalle persone che erano impegnate in quella discussione ma restavano sempre altissime anche se Laura non ne comprendeva il linguaggio.
Ormai erano 4 anni che vivevano li accanto, all'inizio erano 4 coppie e diversi bambini ma ora Laura non saprebbe dire quante persone ci fossero in quella casa..
Le donne le vedeva spesso, avvolte nei loro sari, splendide come farfalle dai colori bellissimi, gli uomini si vedevano un pò meno impegnati a lavorare e poi c'erano i bambini.
Bambini che le sorridevano e che le buttavano tanti " ciao" a ripetizione.
Imparare i loro nomi era arduo, una pronuncia impossibile e poi il loro scappare via sempre.
Anche a scuola dovevano avere problemi, integrarsi non è cosa facile se alla fine non si vuole.
All'improvviso un suono fermò Laura, un colpo di bastone, un sverzata data su un corpo e il grido di dolore che lo segui la fece rabbrividire.
Non era la prima volta che intuiva questo, ma ora ne era sicura, si affacciò sulle scale e sbirciò verso la grande casa, gli uomini erano fuori, seduti sui gradini e dentro le donne.
Cose tra donne dicevano i loro occhi e la postura dei corpi, anche i bambini stavano accanto a loro quasi indifferenti a quello che stava succedendo in casa.
Le bambine erano dentro, forse quello che vedevano era un insegnamento, chissà.....
Laura immaginò la vecchia madre, la suocera che brandiva il bastone che poi lasciva cadere sul corpo sottomesso di una delle sue nuore, sapeva che era lei quella che teneva il potere in quella casa.
Le urla diventavano più contenute e i singhiozzi lontani come se qualcuno li soffocasse sotto a una coperta.
Laura rabbrividì, sapeva che non poteva fare nulla e questo la fece arrabbiare ancora di più.
Chiuse forte le finestre lasciando fuori tutto, urla, botte, lacrime e anche la sua voglia di imprecare.....

Ulisse de la Sciamana ora ha un anno

SIAMO RIMASTI IN TRE, TRE SOMARI E.....

CLAYTON DE LA SCIAMANA

CAGLIOSTRO DE LA SCIAMANA

CHOPIN DE LA SCIAMANA

MIRTILLA e LAURA

 

La vita ci regala emozioni immense.
Belle o brutte tutte ci danno un brivido che ci fa parteci dell'Universo.
Venerdì sera ho risposto al telefono, una voce calmissima mi ha chiesto se avevo un maschietto, una voce misurata come se facesse quasi fatica a parlare.
Non ho Grigioni da dare via ne maschi ne femmine ma quella voce mi dava un qualcosa che non potevo ignorare...
Ho iniziato a fare domande, scusandomi per la mia insistenza ma sentivo che c'era di più.
Così quella voce chiusa è esplosa in un pianto quasi fosse stato tenuto troppo a lungo chiuso nel cuore in agonia.
Laura mi ha confessato con voce colma di un dolore che conosco che la sua bambina, la sua Mirtilla il giorno dopo se ne sarebbe andata.
Mirtilla compagna della sua vita, Mirtilla la sua bambina adorata soffriva troppo e che la decisione era stata presa e che lei non riusciva nemmeno a pensare.
Mirtilla, 18 anni, un'anziana diremmo noi ma per Laura è la sua ragione di vita e basta, non può immaginare la vita senza di lei.
Mirtilla è sempre stata benissimo, solo che da qualche mese ha dei problemi, il suo cuore è stanco e la cosa è grave, molto grave al punto che nonostante le cure ormai per lei è un calvario anche solo respirare.
Laura me ne parla tra i singhiozzi e io la capisco tantissimo, mi spiace di non poterla aiutare, vorrei essere li con lei e abbracciarla, stare con lei in questo suo percorso ma forse sono troppo invadente....
Le dico di non avere fretta, di fare le cose con calma e poi di elaborare ll suo lutto, che se vuole posso indirizzarla da una persona che ha una femminuccia...
Laura dice che non vuole una femmina, le sembra di tradire Mirtilla, vuole un maschietto.
Chiudo il telefono con tanta pena ma chissà perchè salvo il numero...
Ieri mattina la voce di Laura era nella mia testa e alla fine l'ho chiamata, mi sentivo invadente ma quella voce mi chiamava.
Ha risposto. era in macchina e tra i singhiozzi mi ha detto che Mirtilla la sera prima ha avuto una crisi fortissima e lei ha chiamato il veterinario e l'hanno addormentata, che ora era diretta in Liguria dove avrebbe seppellito la sua bimba.
Quanto dolore può sopportare un cuore?
Tanto tantissimo e a volte cerchiamo delle medicine che possono funzionare e smettere di soffrire....
Stamattina verso le 10 mi ha chiamata Laura, mi ha detto che voleva una femmina, di dirgli dove doveva andare, era in macchina dalla mattina presto, ha visitato allevamenti ha visto gattini chiusi in gabbie e ha capito che voleva da subito un Grigione/a amato forse era la medicina migliore...
Ecco ora Laura ha Camilla, una piccolina amata da sempre e che gioca con lei, già si conoscono e stanno imparando a convivere.
Ora Mirtilla dorme sotto un  albero e ha passato il testimone a Camilla anche se forse sembrerà troppo presto sicuramente Laura si conosce e sa che questa era la soluzione più naturale.
Io voglio conoscere Laura, voglio abbracciarla e dirgli che non era sola, io ero con lei con tutto il mio cuore e il suo dolore era anche mio,
Buon Ponte Mirtilla, buona Vita Camilla...

Contatti

ALLEVAMENTO AMATORIALE

CON AFFISSO


GATTI CERTOSINO DE LA SCIAMANA

BRESCIA

DI SEGUITO GLI UNICI CONTATTI VALIDI

+39 377.6874616

TUTTE LE MIE GRIGIE e GLI STALLONI SONO STATI TESTATI TRAMITE PRELIEVO EMATICO PER IL RENE POLICISTICO (PKD GENETIC TEST) al laboratorio VETOGENE di MILANO, ECOGRAFICAMENTE PER HCM, ovviamente testati anche per FIV, FELV

GATTINI DISPONIBILI

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Salva

Salva

Foto

RAMESSE DEL BORGO MATTO

ELORA E BODI DHARMA DE LA SCIAMANA

ZOE DE LA SCIAMANA

tanus

TANUS DI SANTA FIORA

TRE CUCCIOLI NATI DA BODI DHARMA E DA TANUS DI SANTA FIORA

REBECCA DEL BORGO MATTO

BODI DHARMA

" Perle d'Ambra in uno scrigno di grigia bellezza "

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Ultimi saluti

Ciao Cesy sono arrivata da te col cuore colmo di tristezza perché ferito da un’allevatrice che ci aveva promesso un cucciolo.... ce lo aveva fatto conoscere .... ci aveva fatto anche scegliere il nome .... per poi a pochi giorni dalla consegna decidere di non darcelo più senza alcuna giustificazione lasciandoci con la cuccia vuota..... ma tu hai ridato noi e a mio figlio il sorriso.... perché...
Ciao cesy....finalmente sono riuscita a mettere un' impronta pure io e.....sarò scontata ma conoscere la tua famiglia umana e certosina e' stata una gran cosa...mi hai dato Penelope e lei....e' fin dentro alle mie ossa...oltre che nel mio cuore ovviamente....ti ringrazierò all'infinito. Un bacio e a presto!
Ciao Cesy.....!
ciao Cesy...sono venuta a trovarti....te l'avevo promesso quando ci siamo viste a Caffaro. Ero certa che mi sarebbe piaciuto il tuo blog ....è un po' come perdersi in un mondo parallelo...un mondo fatato, come il tuo giardino dei ribes.... un bacione
Piccole,fantastiche,magiche creature..... Presto la nostra famiglia si allargherà, accogliendo un piccolo della Sciamana. Non vediamo l'ora che arrivi quel momento!

Da sapere!

Quando si decide di acquistare un gattino da compagnia di razza è bene non farsi prendere dall’entusiasmo e dalla frenesia di avere subito un cucciolo da portare a casa ed effettuare invece una ricerca facendo particolarmente attenzione ad alcuni aspetti molto importanti onde EVITARE DI ESSERE TRUFFATI oltre che ASSICURARSI DI ACQUISTARE UN GATTINO SANO. Accertarsi sulla salute del cucciolo che si desidera acquistare vi eviterà dispendiose cure veterinarie in seguito.

DA CHI ACQUISTARE IL CUCCIOLO
Se volete comprare un cucciolo di razza è consigliabile cercare un allevamento “serio”. Non sostenete i negozi che vendono animali, perché i cuccioli che vedete dai negozianti sono cuccioli quasi certamente provenienti dal traffico d'animali oppure da pseudoallevamenti che producono cuccioli “in batteria” solo per essere venduti nei negozi ad un prezzo basso e siate cauti nei confronti di annunci su siti commerciali, in entrambi i casi potreste finire con un gattino malato e/o svezzato troppo presto. In ogni caso, contattate più di un allevatore prima di comprare un cucciolo e cercate un allevatore disponibile a fornirvi tutta la documentazione, le informazioni e le garanzie necessarie, parlate con lui anche di eventuali problemi di salute legati alla razza che vi interessa. Assicuratevi che siano stati effettuati tutti i test, genetici e non, sui genitori che il cucciolo sia stato sverminato e che abbia completato il ciclo delle prime vaccinazioni, che sia cresciuto con amore, in un luogo pulito e igienico e non in una gabbia. Se possibile, prima di acquistare un gattino, visitate l'allevamento e se intuite che qualcosa ''non va'' in un allevatore, cercatene altri.


QUANTO COSTA UN CUCCIOLO DI RAZZA?

Non è facile rispondere a questa domanda: dipende dalla razza (se è più o meno diffusa), dalla genealogia (il cucciolo potrebbe essere figlio di campioni e frutto di un lavoro di selezione in alta genealogia) e dall'allevatore. In genere in allevamento il prezzo di un cucciolo “da compagnia” può oscillare tra 600 e i 1.000 €.e. Acquistando il cucciolo da un privato la cifra può scendere, ma spesso i privati non presentano la stessa serietà degli allevatori ed è più facile trovare cuccioli che non abbiano tutte “le carte in regola”. Un acquisto dettato esclusivamente da una cifra allettante potrebbe non rivelarsi la scelta migliore, se tutto quello che avete risparmiato all'atto dell'acquisto lo dovete poi spendete in visite, esami ed interventi veterinari. Inoltre il costo di un gatto di razza non può essere determinato dalla presenza o meno del pedigree: il pedigree non ha un costo così elevato da giustificare dei prezzi bassi quando il gatto viene ceduto senza. Il costo reale del pedigree è di circa 15 -20 €.

CON PEDIGREE o SENZA?
Chi desidera un cucciolo da compagnia e non è interessato alla riproduzione o alle esposizioni feline, spesso ritiene che il pedigree sia inutile e in effetti, se il gatto verrà sterilizzato e passerà il resto della sua vita in casa, il pedigree “nella pratica” non servirà a niente. Va però ricordato che IL PEDIGREE È L'UNICO DOCUMENTO CHE ATTESTA CHE IL VOSTRO CUCCIOLO È DI RAZZA. Il pedigree è il certificato di iscrizione del gatto al Libro delle Origini (LO) di una determinata associazione felina. Questo significa che sul pedigree viene riportato l'albero genealogico del vostro gatto fino a molte generazioni indietro e viene così tenuta traccia della sua linea di sangue, pertanto solo il pedigree potrà garantirvi che il gattino appartenga realmente alla razza scelta. Se non avete alcuna preparazione specifica sulle razze feline potrebbero rifilarvi un meticcio spacciandolo per un gatto di razza. Acquistare un gatto con pedigree significa essere tutelati da eventuali truffe. E’ bene ricordare che per “gatto di razza” si intende un gatto in possesso di pedigree, pertanto chi promuove la vendita di cuccioli di razza senza pedigree infrange la legge italiana – Decreto Legge: DLG 529/1992 ART. 51 -

TEST DA RICHIEDERE
Per assicurarsi che il cucciolo che state acquistando sia sano, ci sono alcuni test che potete e dovete richiedere. Si tratta di test che vengono effettuati sui riproduttori, quindi validi per tutte le cucciolate: non vi è quindi la necessità di testare ciascun cucciolo se i genitori risultano negativi a tutti i test. Il test principale da richiedere è il FIV/FeLV. La FIV è in sostanza l'HIV dei gatti, mentre la FeLV è la leucemia felina. Sono patologie sostenute da virus trasmissibili da gatto a gatto, patologie incurabili e con prognosi infausta. Esistono poi delle patologie genetiche, come ad esempio la PKD nei Persiani e la HCM nei Maine Coon che colpiscono rispettivamente i reni e il cuore.

Salva

Salva

Salva

Salva