• ...benvenuti a voi che passate per questa mia casa, entrate in silenzio e con calma, sedetevi e ascoltate ogni respiro perso in ogni stanza,troverete solo serenità e bellezza fatta di cose vere e semplici.Una casa abitata da felini dagli occhi d'oro e dal manto argento-blu, il colore della luna piena d'agosto. Accarezzare un gatto, affondare il viso e aspirare il loro essere ci fa sentire la libertà cos'è.Il certosino è la sentinella dei nostri sogni, nessun incubo potrà introfularsi nel nostro sonno, e il risveglio sarà dolce come i suoi occhi che ci guardano con amore...
  • 1

OTTO MARZO 2019

DASTIN DE LA SCIAMANA

 

Una giornata per festeggiare noi Donne, una giornata fondata sul dolore. 
Dolore di Donne arse vive per aver contato meno di niente.
Dolore a noi conosciuto e compagno fedele dei nostri giorni.
Che senso ha?
Una festa che profuma di mimose che se poi vogliamo dirla tutta profumo non è....
Una festa di un giorno a chi basta?
Basta scimiottare per una sera chi va a vedere corpi esposti pagando.
No, è una festa che non riconosco e basta.
Noi Donne siamo molto di più di una giornata segnata da mimose lungo le strade dove i prezzi si abbassano man mano che il giorno invecchia.
Noi Donne siamo la Terra Madre, da noi nasce la Vita, non permettiamo a nessuno di dimenticarsene, dovremmo essere festeggiate per sempre!
Per sempre dovremmo non aver paura di essere maltrattate, derise e uccise per mano di piccoli uomini che cercano di averci totalmente.
Dovremmo fare quadrato attorno a ogni Donna lasciata da sola a rivendicare quello che sappiamo essere tutte noi.
Lasciamo le pizzerie deserte, buttiamo le mimose, sorridiamo alle catene degli auguri sciocchi, siamo Donne, siamo Guerriere del nostro Tempo.
Prima di noi e dopo di noi ci saranno sempre Donne in prima linea, saremo sempre sulle barricate ma sopratutto insegnamo ai nostri figli maschi al rispetto delle Donne.
Ma se anche per un solo attimo questa buffa festa fa bene a qualcuna di noi lasciamola esistere....
Buon otto marzo a tutte allora.

Primavera

BODI DHARMA con i suoi bimbini

Eron, Edward, Esmè e Ely de la Sciamana

 

La vita va avanti, c'è chi si perde dietro a cose inutili, si carica di rabbia e risentimento per cose che ormai non hanno più vita.
C'è chi corre sulle cose che gli sono successe e così non impara nulla, non riflette, non si ferma per cogliere il tutto, sa solo correre...
Poi ci sono quelli che camminano adagio, rispettando ogni vita, quelli che abbracciano gli alberi, quelli che sanno chiedere scusa e che si fermano a dare la mano...
Quelli che imparano da sbagli e da dolori, non sono certo i più belli o facili, sono i più soli e basta.
Oggi c'è il sole e si sente la Primavera che pulsa in ogni respiro, oggi si sta bene e si cammina con gioia...
Un anno fa c'era la neve, era un inverno buio e io ero all'inferno, non avevo speranza di uscirne.
Ho lottato fino allo sfinimento, non mi sono fermata un attimo e con me hanno combattuto tantissime persone.
Catene di preghiere che aiutavano mio figlio a restare aggrappato a quel filo talmente sottile che era un niente.
Preghiere e positività per quel suo cuore che batteva solo grazie a un contropulsatore, un corpo da dove uscivano mille tubi e fili, un corpo che non potevo neppure accarezzare o bacire da tanto era coperto di cose che lo teneva in vita.
Baciavo i piedi mi ricordo, piedi freddi... gelati, li accarezzavo per scaldarli ma restavano freddi... ricordo che il mio dolore diventava fuoco che mi divorava e basta.
Ho pregato senza esserne capace, ho cercato di ricattare il mondo, ho avuto pensieri e incubi orrendi!
Poi la vita va avanti, 13 giorni interminabili ma piano piano tutto è migliorato, il primo cenno al suono della mia voce.... il suo svegliarsi a poco a poco... 
Oggi c'è il sole e noi siamo ancora una famiglia.
Oggi c'è il sole e abbiamo imparato tantissime cose, abbiamo imparato che il vivere è un attimo ma che l'Amore è tanto di più.
Abbiamo imparato a prendere più tempo per noi, andiamo piano e ci "viviamo" come dice il mio Fabio oggi.

BUON COMPLEANNO

 

DEA DE LA SCIAMANA

 

Ogni nascita e ogni morte ti resta dentro.
Se si ha la fortuna di accogliere la vita o di accompagnare fin dove si può un'Anima questo fa di te un previlegiato.
Vivere l'emozione, la gioia di un primo vagito è solo l'energia dell'inizio, è solo il colore cangiante del futuro.
L'accompagnare una persona nel percorso del dolore e nel'accettazione dell'andarsene è la consapevolezza del nostro limite, è un colore tenue fatto di mille sfumature.. ricordi che resteranno per sempre.
Accogliere chi ami è solo gioia pura, sono emozioni che resteranno impastati per sempre a quelle spinte, allo scoprire quel corpicino che sta nascendo, lo vedrai bellissimo e fa nulla se le tue colleghe rideranno di te, la zia già innamorata matta di quella bambina che nasce proprio nel giorno del tuo compleanno, lei sarà per sempre il tuo regalo speciale e basta!
Accompagnare a morire chi ami ti devasta e basta...
Il percorso è lungo, ci sono vie che non puoi evitare, sono quelle del dolore nascosto, della negazione e del cercare di proteggere chi se ne sta andando.
Ti aggrappi a tutto, anche ai "santini" che ti nascondi in tasca, andresti anche dai santoni imbroglioni per stare meglio, in fondo lo sai che lo fai solo per te, per avere ancora una bugia in cui sperare,
Sono percorsi diversi per ogni persona ma il dolore è una diga che quando cede travolge uguale tutti.
L'ultimo respiro, l'ultimo abbraccio e il permesso dato per l'andarsene è quello più difficile....
Mi torna in mente una canzone..
" chissà perchè ricordo te stasera... forse perchè eri il più fragile.."
Domani è il tuo compleanno.. sicuramente lo festeggerai alla grande con chi ti ha amato e ti ha sempre accettato nonostante tutto, ti ho in mente.
Ti ho in mente bimbo biondo, ti ho in mente ragazzo difficile, ti ho in mente uomo perso, ti ho in mente su quel letto d'ospedale che mi regalavi l'ultimo sorriso.
Ti ho in mente mentre ti dicevo di andare che era ora, che la mamma, il papà e Antonietta ti stavano aspettando.
Ti ho in mente mentre ti accarezzavo e ti dicevo di non avere paurà, io c'ero, ci sono sempre stata,
Buon Compleanno Livio, buon compleanno fratello mio....

UN VIAGGIO

ULISSE DE LA SCIAMANA

 

Stamattina i mandorli in fiori misti a tormenta di neve mi facevano l'occhiolino nella tazza del caffè.
Già, oggi è il 17 Febbraio, sono passati ben 49 anni ma quel distacco mi fa male ancora e ancora...
Quarantanove anni fa ero disperata, stavo per essere strappata da un mondo che conoscevo e amavo, veramente conoscevo solo quello e il nuovo mi terrorizzava.
Quella mattina c'era un sole splendido e gelido, il vento alzava la neve e tanti granelli gelati mi sferzavano il viso ma il male che avevo dentro era molto ma molto più forte di quegli aghi pungenti.
Le mie poche cose personali (libri per lo più.) erano state stipate su un camioncino e noi saremmo scesi in macchina.
Camminavo piano e mi imprimevo nel cuore ogni dettaglio, ero così sicura che sarei morta di dolore che dicevo addio a ogni cosa....
L'ultimo abbraccio con la mia zia Ghita, ho ancora le sue braccia attorno a me, le sento spesso, lei mi teneva ma nello stesso tempo cercava di allontanarmi e diceva cose belle ma nei suoi occhi c'era il mio stesso dolore.
Dove sarei andata a trovare riparo se non c'era lei?
Chi avrebbe fatto finta di " dimenticarmi" sul solaio dove io mi perdevo a leggere per ore e ore?
Chi mi avrebbe detto con una semplice occhiata " forza, che ce la puoi fare" ?
I singhiozzi rimanevano chiusi e facevano più male, era come se il respiro non trovasse l'uscita, ero un grumo di dolore e basta!
Il viaggi fu interminabile come il mio silenzioso pianto, il sole continuava a brillare e era più caldo, lungo le strade si vedevano i primi segni di una primavera che di solito al paese arrivava in Aprile.
All'improvviso ci fu l'arrivo, ricordo ancora l'emozione e lo stupore... superata la curva c'era una fila di mandorli tutti in fiore, in lontananza il blù del lago di Garda, all'improvviso mi sentiii accolta e basta.
Il mio nuovo mondo mi dava il suo benvenuto e io mi sentii a casa.

Contatti

ALLEVAMENTO AMATORIALE

CON AFFISSO


GATTI CERTOSINO DE LA SCIAMANA

BRESCIA

DI SEGUITO GLI UNICI CONTATTI VALIDI

+39 377.6874616

TUTTE LE MIE GRIGIE e GLI STALLONI SONO STATI TESTATI TRAMITE PRELIEVO EMATICO PER IL RENE POLICISTICO (PKD GENETIC TEST) al laboratorio VETOGENE di MILANO, ECOGRAFICAMENTE PER HCM, ovviamente testati anche per FIV, FELV

Sono anche membro del Club del Certosino

GATTINI DISPONIBILI

CONTATTAMI QUI!

tel: 377.6874616

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Salva

Salva

Foto

RAMESSE DEL BORGO MATTO

ELORA E BODI DHARMA DE LA SCIAMANA

ZOE DE LA SCIAMANA

tanus

TANUS DI SANTA FIORA

TRE CUCCIOLI NATI DA BODI DHARMA E DA TANUS DI SANTA FIORA

REBECCA DEL BORGO MATTO

BODI DHARMA

" Perle d'Ambra in uno scrigno di grigia bellezza "

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Da sapere!

Quando si decide di acquistare un gattino da compagnia di razza è bene non farsi prendere dall’entusiasmo e dalla frenesia di avere subito un cucciolo da portare a casa ed effettuare invece una ricerca facendo particolarmente attenzione ad alcuni aspetti molto importanti onde EVITARE DI ESSERE TRUFFATI oltre che ASSICURARSI DI ACQUISTARE UN GATTINO SANO. Accertarsi sulla salute del cucciolo che si desidera acquistare vi eviterà dispendiose cure veterinarie in seguito.

DA CHI ACQUISTARE IL CUCCIOLO
Se volete comprare un cucciolo di razza è consigliabile cercare un allevamento “serio”. Non sostenete i negozi che vendono animali, perché i cuccioli che vedete dai negozianti sono cuccioli quasi certamente provenienti dal traffico d'animali oppure da pseudoallevamenti che producono cuccioli “in batteria” solo per essere venduti nei negozi ad un prezzo basso e siate cauti nei confronti di annunci su siti commerciali, in entrambi i casi potreste finire con un gattino malato e/o svezzato troppo presto. In ogni caso, contattate più di un allevatore prima di comprare un cucciolo e cercate un allevatore disponibile a fornirvi tutta la documentazione, le informazioni e le garanzie necessarie, parlate con lui anche di eventuali problemi di salute legati alla razza che vi interessa. Assicuratevi che siano stati effettuati tutti i test, genetici e non, sui genitori che il cucciolo sia stato sverminato e che abbia completato il ciclo delle prime vaccinazioni, che sia cresciuto con amore, in un luogo pulito e igienico e non in una gabbia. Se possibile, prima di acquistare un gattino, visitate l'allevamento e se intuite che qualcosa ''non va'' in un allevatore, cercatene altri.


QUANTO COSTA UN CUCCIOLO DI RAZZA?

Non è facile rispondere a questa domanda: dipende dalla razza (se è più o meno diffusa), dalla genealogia (il cucciolo potrebbe essere figlio di campioni e frutto di un lavoro di selezione in alta genealogia) e dall'allevatore. In genere in allevamento il prezzo di un cucciolo “da compagnia” può oscillare tra 600 e i 1.000 €.e. Acquistando il cucciolo da un privato la cifra può scendere, ma spesso i privati non presentano la stessa serietà degli allevatori ed è più facile trovare cuccioli che non abbiano tutte “le carte in regola”. Un acquisto dettato esclusivamente da una cifra allettante potrebbe non rivelarsi la scelta migliore, se tutto quello che avete risparmiato all'atto dell'acquisto lo dovete poi spendete in visite, esami ed interventi veterinari. Inoltre il costo di un gatto di razza non può essere determinato dalla presenza o meno del pedigree: il pedigree non ha un costo così elevato da giustificare dei prezzi bassi quando il gatto viene ceduto senza. Il costo reale del pedigree è di circa 15 -20 €.

CON PEDIGREE o SENZA?
Chi desidera un cucciolo da compagnia e non è interessato alla riproduzione o alle esposizioni feline, spesso ritiene che il pedigree sia inutile e in effetti, se il gatto verrà sterilizzato e passerà il resto della sua vita in casa, il pedigree “nella pratica” non servirà a niente. Va però ricordato che IL PEDIGREE È L'UNICO DOCUMENTO CHE ATTESTA CHE IL VOSTRO CUCCIOLO È DI RAZZA. Il pedigree è il certificato di iscrizione del gatto al Libro delle Origini (LO) di una determinata associazione felina. Questo significa che sul pedigree viene riportato l'albero genealogico del vostro gatto fino a molte generazioni indietro e viene così tenuta traccia della sua linea di sangue, pertanto solo il pedigree potrà garantirvi che il gattino appartenga realmente alla razza scelta. Se non avete alcuna preparazione specifica sulle razze feline potrebbero rifilarvi un meticcio spacciandolo per un gatto di razza. Acquistare un gatto con pedigree significa essere tutelati da eventuali truffe. E’ bene ricordare che per “gatto di razza” si intende un gatto in possesso di pedigree, pertanto chi promuove la vendita di cuccioli di razza senza pedigree infrange la legge italiana – Decreto Legge: DLG 529/1992 ART. 51 -

TEST DA RICHIEDERE
Per assicurarsi che il cucciolo che state acquistando sia sano, ci sono alcuni test che potete e dovete richiedere. Si tratta di test che vengono effettuati sui riproduttori, quindi validi per tutte le cucciolate: non vi è quindi la necessità di testare ciascun cucciolo se i genitori risultano negativi a tutti i test. Il test principale da richiedere è il FIV/FeLV. La FIV è in sostanza l'HIV dei gatti, mentre la FeLV è la leucemia felina. Sono patologie sostenute da virus trasmissibili da gatto a gatto, patologie incurabili e con prognosi infausta. Esistono poi delle patologie genetiche, come ad esempio la PKD nei Persiani e la HCM nei Maine Coon che colpiscono rispettivamente i reni e il cuore.

Salva

Salva

Salva

Salva