• ...benvenuti a voi che passate per questa mia casa, entrate in silenzio e con calma, sedetevi e ascoltate ogni respiro perso in ogni stanza,troverete solo serenità e bellezza fatta di cose vere e semplici.Una casa abitata da felini dagli occhi d'oro e dal manto argento-blu, il colore della luna piena d'agosto. Accarezzare un gatto, affondare il viso e aspirare il loro essere ci fa sentire la libertà cos'è.Il certosino è la sentinella dei nostri sogni, nessun incubo potrà introfularsi nel nostro sonno, e il risveglio sarà dolce come i suoi occhi che ci guardano con amore...
  • 1

CONTARE IL TEMPO

 

ELORA DE LA SCIAMANA

19/03/2017

Quando si è giovani il tempo ha un’altra valenza, forse perché non lo si è vissuto.

Un anno sembra lunghissimo, interminabile….

Quando si è giovani vediamo persone di trent’anni vecchie, si è alle porte della vita e si ha fretta di conoscerla, di viverla.

Continuiamo anno dopo anno a correre, a rincorrere quello che crediamo di volere, a porci obbiettivi incuranti del tempo che passa, ci crediamo immortali e nessuno potrà fermarci.

Quando si è giovani tutto ci scorre addosso, prendiamo quello che vogliamo e il resto scivola via, sicuri che tutto si può recuperare, tutto.

Tutto ma non il tempo, alla fine ci fermiamo e ci guardiamo indietro.

Ci fermiamo e ci accorgiamo che anno dopo anno siamo arrivati a un punto di non ritorno.

Siamo sul ciglio della montagna e possiamo solo guardare giù , non possiamo più scendere.

Ci accorgiamo che il tempo è nostro padrone e che ci ha ingannato parecchio.

La sicurezza della gioventù è diventata consapevolezza di un vivere giorno per giorno e si vorrebbe ritrovare quello che si è lasciato andare con troppa superficialità.

Anno dopo anno si diventa vecchi ma almeno abbiamo vissuto, bene o male abbiamo dato e ricevuto, il raccolto sta in che cosa abbiamo seminato.

Anno dopo anno abbiamo perso persone che amavamo, che amiamo…

Persone che sono rimaste ferme nel tempo anno dopo anno….

Persone che vivono per sempre in noi e nemmeno il tempo potrà cancellarle.

Persone che a ogni anno diventeranno più sbiadite nel ricordarle ma che basterà risentirne la risata, l’abbraccio e diventeranno vive per noi.

Quando si è giovani trent’anni sono un’eternità ma stamattina per me sono nulla.

Trent’anni fa iniziavano i 10 giorni più lunghi della mia vita.

Per l’eternità lei avrà sempre 26 anni e per sempre il suo sorriso è la giovinezza,  nessuna ruga nascerà sul suo viso.

Ora pensando a lei mi rendo conto che sono più vecchia di mia madre quando successe il tutto.

Non c’è giorno che io non pensi a lei, a come sarebbe stata, che vita avrebbe vissuto…

Ogni anno questi 10 giorni si fanno più  pesanti, il dolore resta uguale a  trent’anni fa e mi lascia dentro un rimpianto enorme.

Quanti anni senza di te Antonietta, quante volte rivivo quello che è stato e quello che non è stato.

Chissà se si poteva fare di più, se potevo fare di più….

Ogni anno abbiamo questo strano appuntamento, 10 giorni di noi.

Dieci giorni per lasciarti andare via di nuovo.

Dieci giorni per accettare che il tempo ti rubi a me.

Dieci giorni per dirti che ti ho perdonata e che puoi rivolare via con i tuoi stupendi 26 anni, ora sono più serena, non sei più da sola ….

SER. LANCILLOTTO

 

 

 10/03/2017

Ho dovuto aspettare per scrivere di Lancillotto.

Di lui, di come era lui e della sua meravigliosa famiglia umana.

Iniziamo dal lontano 07/03/2004 era una mattinata bella, dove già la primavera bussava e dava il benvenuto a una cucciolata di Grigioni.

L’emozione di una nascita non cambia mai, è sempre una meraviglia e da tanta gioia.

Ricordo bene, Lancillotto era rimasto da solo, maschietto bellissimo che aspettava senza fretta …

Alla fine una famigliola è venuto a conoscerlo…

Lei una fatina, piccina picciò… bionda con due occhi buoni buoni…

Il marito illuminato dall’amore della moglie e in mezzo a loro Matteo, il figlio che era lo specchio dei due genitori.

Ovviamente di Lancillotto si sono innamorati all’istante ma c’era di mezzo le ferie…

Va beh, Cillo avrebbe fatto le ferie con noi e in cambio mi avrebbero portato dalla Grecia una conchiglia (faccio collezione di conchiglie).

Conchiglia che ogni volta  la guardo penso a loro…

Loro che sono diventati amici, ma veramente amici, cene assieme e tanti ricordi su Lancillotto.

Claudia  aveva un Blog sulla piattaforma di Splinder  che mi ha incuriosito a tal punto che ho fatto un corso di computer.

Claudia aveva un blog bellissimo, etereo come lo è lei, infatti la chiamo la mia Fatina/Sorellina, lei scriveva di tutto, di Arte e di nonna Talina, leggerla era  entrare in un mondo fatato.

Io che non sapendo nulla di tecnologico mi sono buttata e mi sono inventata un blog.

Io che ho  studiato ore per costruirmi  una casa virtuale e ho iniziato a scrivere di me.

Io che ho trovato tantissimi amici di cui porto il ricordo nel cuore.

 

 

Poi dopo anni Splinder ha chiuso e tutti siamo rimasti orfani ma alla fine sono riuscita a aprire un mio sito web dove scrivere le mie emozioni.

Ma torniamo a Lancillotto, ormai integrato in una famiglia che lo ha sempre amato come un figlio e Matteo come un fratello.

Sono passati anni belli e brutti, sia Claudia che Andrea hanno dovuto fare i conti con una crisi lavorativa fortissima, lei licenziata, lui costretto a trasferirsi prima in Russia poi a Bologna ma sempre con il loro Amore hanno saputo resistere a tutto.

Claudia ha iniziato a studiare e a laurearsi in Giudisprudenza e come compagno di studi aveva sempre accanto Lancillotto che non la mollava mai.

Assieme hanno passato esami su esami e Cillo era sempre il cuscino su cui Claudia si addormentava sfinita per il troppo studio.

Da lei i professori pretendevano di più, molto di più.

Ci sono state notti che la voglia di mollare in mezzo a quel silenzio e con Andrea lontano era fortissima ma bastava una testatina di Cillo perché tutto tornasse alla normalità.

Anche Matteo ha trovato la sua strada e a casa si vede poco, Lancillotto è un figlio unico e nonostante i vari problemi (una zampa rotta con operazione e decorso difficile per recuperare il tutto) la vita va avanti.

Anno dopo anno, io e Claudia ci sentiamo per telefono oppure su fb, ognuna di noi ha i suoi problemi e va bene così.

Poi sono iniziati le prime paure, messaggi e risposte rassicuranti o miste a paura…

Poi la telefonata fatta solo di lacrime e basta.

Lancillotto ha un tumore ormai in metastasi, non c’è più nulla da fare.

Lancillotto che ci ha fregato tutti, lui sa quanto sia amato e non ha mollato che alla fine, infatti non c’era più tempo per nulla.

Non c’era tempo per accettare, non c’era tempo per elaborare, non c’era più nulla da fare se non lasciarlo andare via sul ponte.

L’ultimo regalo lo ha fatto a Matteo venuto a salutarlo, ha cercato di giocare come si fa tra fratelli ma era stanco, tanto stanco.

Matteo ha capito e lo ha lasciato andare così come hanno fatto la sua mamma e il suo papà.

Amare è anche questo, è rispettare le scelte di chi sia ama e basta.

Ora c'è solo il dolore e tantissimi bei ricordi..

Verrà il tempo per un buovo Grigione ma tutti noi sappiamo che non sarà mai come Lancillotto, non sarebbe giusto per il nuovo arrivato ne per Cillo.

Lancillotto sarà sempre il Cavaliere Speciale di Claudia  e ci sarà per sempre nel suo cuore.

Buon viaggio bellissimo amore, lasci tanto rimpianto e tantissimo amore su questa terra,

salutaci nonna Talina.....

 

8 MARZO 2002

 

08/03/2017

 

Oggi è un giorno speciale, oggi festeggiamo te, dolcissima Tiffany.

Oggi nel giorno più femminile dell’anno, quindici anni fa sei nata tu femmina speciale della nostra stramba famiglia.

Tu  che sei mia figlia e sorella dei miei figli, tu che sei cresciuta con loro e che sei stata scelta da una bambina di solo 10 anni, chissà cosa avrà guidato questa sua scelta.

Tu hai portato risate e allegria, sei cresciuta talmente umana da parlare quasi, anzi, noi ci parliamo e ci intendiamo a meraviglia.

Tu sei la nostra Tiffany di cui tutti si innamorano, tu sei quella che accogli tutti e da tutti ti fai accarezzare.

Tiffany dolcissima che dorme tra i cuscini di me e Dario, allungata come un’umana e che russa come gli umani e che la mattina quando mi alzo mi guarda con stizza perché l’ho svegliata.

Tiffany che capisce quando c’è qualcosa che non va e fissandomi dritto negli occhi miagola piano dicendomi che andrà tutto bene, che c’è lei a proteggerci.

Tiffany poco materna da ignorare la nursery quando ci sono cuccioli ma che diventa nonna per le Grigie stringendo in bocca un topo finto e miagolando forte per richiamarle al gioco.

Tiffany che nonostante gli anni è ancora capace di catturare un passero e di scegliere a chi regalarlo e di scappare per non farselo togliere da me.

Tiffany che nelle sue pochissime gravidanze metteva in conto che eravamo tutte e due madri dei suoi piccoli.

Tiffany che iniziava a urlare come una prefica ancora prima di iniziare il travaglio e che non mi mollava neppure un attimo, parti veloci e normali ma che lei faceva diventare lunghissimi con miagolii e con occhiate accusatorie .

Tiffany che ogni notte portava i cuccioli sul lettone e non c’era cesta o porta chiusa che resistesse alla sua sfiancante guerra su chi mollava prima.

Tiffany che allevata con il biberon esigeva lo stesso trattamento per i suoi bambini solo per poter anche lei avere a ogni poppata il suo bibo.

Tiffany che aspettava Mara quando tornava da scuola e che ancora adesso l’aspetta e che tiene il broncio se sta via qualche giorno.

Tiffany che ha accettato Kora la pit bull ma che comanda lei e non perde occasione per fargli capire che lei è la capo branco.

Tiffany che ha il suo posto a tavola, sulla sedia con le zampine sulla tovaglia tranne quando abbiamo ospiti che allora si allarga perché sa che noi non vogliamo offenderla e facciamo finta di non vederla.

Tiffany che inizia la giornata sulle ginocchia di Dario mentre fa colazione,.

Tiffany che sale sulle spalle di Dario a pranzo se c’è qualche cosa che le piace tanto perchè sa che il papà non sa resistergli.

Tiffany che ama essere accarezzata e che ricambia con testatine affettuose.

Tiffany che se sono sul divano a leggere mi si accoccola in grembo e si addormenta e mi obbliga a girare pianissimo le pagine per non svegliarla.

Tiffany che la sera viene con me nel lettone a vedere la tv e che mi si attacca e esige la mia mano.

Tiffany che ama essere presa in braccio per poi nascondere la testa sotto il braccio come a farmi credere che sta giocando a nascondino.

Tiffany che capisce quando la mia carezza diventa ispezione.

Tiffany intuisce il mio dolore e la mia immensa paura.

Tiffany sta dimagrendo, sta bene e si vede, mangia, corre, tutto sembra normale.

Ma sta invecchiano, 15 anni sono tanti mi hanno detto, ma per me, per noi che l’amiamo sono niente e basta.

Tiffany è la nostra bambina magica, fa parte di noi e è impensabile che se ne vada …

So che succederà e che ne saremo devastati, solo al pensarlo si sta male.

Ma oggi vogliamo solo che sia un giorno di amore e allegria, per cui…

Mille e ancora mille di questi giorni nostra Grigiona speciale…

Che il Tempo ci sia Amico e che le proverbiali 7 vite dei gatti siano verità.

Auguri Gatta/Donna del nostro cuore.

Buon Compleanno tesoro e che l'Amore che abbiamo per Te e che ti fa per sempre nostra ti sia scudo e medicina per ogni cosa.

Buon Compleanno e basta....

 

MIRTILLA DE LA SCIAMANA

05/03/2017

E infine ci sono io, unica principessa del gruppo, mi chiamo MIRTILLA DE LA SCIAMANA.

Io oltre a mamma e papà che mi aspettano ho anche un fratellone, GERALT DE LA SCIAMANA.

Sono felice, chissà qunte lotte con lui... sicuramente sarà il mio cavaliere e gli farò fare tutto quello che vorrò....

Beh, io sono sicuramente una principessa e non mi serve nessun principe ma uno scudiero quello si,

hahhahahahhah povero Geralt non sa cosa lo aspetta 

hahhahahhhahahhaah

Contatti

ALLEVAMENTO AMATORIALE

CON AFFISSO


GATTI CERTOSINO DE LA SCIAMANA

BRESCIA

DI SEGUITO GLI UNICI CONTATTI VALIDI

+39 377.6874616

TUTTE LE MIE GRIGIE e GLI STALLONI SONO STATI TESTATI TRAMITE PRELIEVO EMATICO PER IL RENE POLICISTICO (PKD GENETIC TEST) al laboratorio VETOGENE di MILANO, ECOGRAFICAMENTE PER HCM, ovviamente testati anche per FIV, FELV

GATTINI DISPONIBILI

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Foto

RAMESSE DEL BORGO MATTO

ELORA E BODI DHARMA DE LA SCIAMANA

ZOE DE LA SCIAMANA

tanus

TANUS DI SANTA FIORA

TRE CUCCIOLI NATI DA BODI DHARMA E DA TANUS DI SANTA FIORA

REBECCA DEL BORGO MATTO

BODI DHARMA

" Perle d'Ambra in uno scrigno di grigia bellezza "

 

Ultimi saluti

Cerco un cucciolo verso settembre 2017 lo so che è presto ma volevo sapere se vendete dei cuccioli è la mia mail Fcobildi@gmail.com
Ciao cesy....finalmente sono riuscita a mettere un' impronta pure io e.....sarò scontata ma conoscere la tua famiglia umana e certosina e' stata una gran cosa...mi hai dato Penelope e lei....e' fin dentro alle mie ossa...oltre che nel mio cuore ovviamente....ti ringrazierò all'infinito. Un bacio e a presto!
Ciao Cesy.....!
ciao Cesy...sono venuta a trovarti....te l'avevo promesso quando ci siamo viste a Caffaro. Ero certa che mi sarebbe piaciuto il tuo blog ....è un po' come perdersi in un mondo parallelo...un mondo fatato, come il tuo giardino dei ribes.... un bacione
Piccole,fantastiche,magiche creature..... Presto la nostra famiglia si allargherà, accogliendo un piccolo della Sciamana. Non vediamo l'ora che arrivi quel momento!

Da sapere!

Quando si decide di acquistare un gattino da compagnia di razza è bene non farsi prendere dall’entusiasmo e dalla frenesia di avere subito un cucciolo da portare a casa ed effettuare invece una ricerca facendo particolarmente attenzione ad alcuni aspetti molto importanti onde EVITARE DI ESSERE TRUFFATI oltre che ASSICURARSI DI ACQUISTARE UN GATTINO SANO. Accertarsi sulla salute del cucciolo che si desidera acquistare vi eviterà dispendiose cure veterinarie in seguito.

DA CHI ACQUISTARE IL CUCCIOLO
Se volete comprare un cucciolo di razza è consigliabile cercare un allevamento “serio”. Non sostenete i negozi che vendono animali, perché i cuccioli che vedete dai negozianti sono cuccioli quasi certamente provenienti dal traffico d'animali oppure da pseudoallevamenti che producono cuccioli “in batteria” solo per essere venduti nei negozi ad un prezzo basso e siate cauti nei confronti di annunci su siti commerciali, in entrambi i casi potreste finire con un gattino malato e/o svezzato troppo presto. In ogni caso, contattate più di un allevatore prima di comprare un cucciolo e cercate un allevatore disponibile a fornirvi tutta la documentazione, le informazioni e le garanzie necessarie, parlate con lui anche di eventuali problemi di salute legati alla razza che vi interessa. Assicuratevi che siano stati effettuati tutti i test, genetici e non, sui genitori che il cucciolo sia stato sverminato e che abbia completato il ciclo delle prime vaccinazioni, che sia cresciuto con amore, in un luogo pulito e igienico e non in una gabbia. Se possibile, prima di acquistare un gattino, visitate l'allevamento e se intuite che qualcosa ''non va'' in un allevatore, cercatene altri.


QUANTO COSTA UN CUCCIOLO DI RAZZA?

Non è facile rispondere a questa domanda: dipende dalla razza (se è più o meno diffusa), dalla genealogia (il cucciolo potrebbe essere figlio di campioni e frutto di un lavoro di selezione in alta genealogia) e dall'allevatore. In genere in allevamento il prezzo di un cucciolo “da compagnia” può oscillare tra 600 e i 1.000 €.e. Acquistando il cucciolo da un privato la cifra può scendere, ma spesso i privati non presentano la stessa serietà degli allevatori ed è più facile trovare cuccioli che non abbiano tutte “le carte in regola”. Un acquisto dettato esclusivamente da una cifra allettante potrebbe non rivelarsi la scelta migliore, se tutto quello che avete risparmiato all'atto dell'acquisto lo dovete poi spendete in visite, esami ed interventi veterinari. Inoltre il costo di un gatto di razza non può essere determinato dalla presenza o meno del pedigree: il pedigree non ha un costo così elevato da giustificare dei prezzi bassi quando il gatto viene ceduto senza. Il costo reale del pedigree è di circa 15 -20 €.

CON PEDIGREE o SENZA?
Chi desidera un cucciolo da compagnia e non è interessato alla riproduzione o alle esposizioni feline, spesso ritiene che il pedigree sia inutile e in effetti, se il gatto verrà sterilizzato e passerà il resto della sua vita in casa, il pedigree “nella pratica” non servirà a niente. Va però ricordato che IL PEDIGREE È L'UNICO DOCUMENTO CHE ATTESTA CHE IL VOSTRO CUCCIOLO È DI RAZZA. Il pedigree è il certificato di iscrizione del gatto al Libro delle Origini (LO) di una determinata associazione felina. Questo significa che sul pedigree viene riportato l'albero genealogico del vostro gatto fino a molte generazioni indietro e viene così tenuta traccia della sua linea di sangue, pertanto solo il pedigree potrà garantirvi che il gattino appartenga realmente alla razza scelta. Se non avete alcuna preparazione specifica sulle razze feline potrebbero rifilarvi un meticcio spacciandolo per un gatto di razza. Acquistare un gatto con pedigree significa essere tutelati da eventuali truffe. E’ bene ricordare che per “gatto di razza” si intende un gatto in possesso di pedigree, pertanto chi promuove la vendita di cuccioli di razza senza pedigree infrange la legge italiana – Decreto Legge: DLG 529/1992 ART. 51 -

TEST DA RICHIEDERE
Per assicurarsi che il cucciolo che state acquistando sia sano, ci sono alcuni test che potete e dovete richiedere. Si tratta di test che vengono effettuati sui riproduttori, quindi validi per tutte le cucciolate: non vi è quindi la necessità di testare ciascun cucciolo se i genitori risultano negativi a tutti i test. Il test principale da richiedere è il FIV/FeLV. La FIV è in sostanza l'HIV dei gatti, mentre la FeLV è la leucemia felina. Sono patologie sostenute da virus trasmissibili da gatto a gatto, patologie incurabili e con prognosi infausta. Esistono poi delle patologie genetiche, come ad esempio la PKD nei Persiani e la HCM nei Maine Coon che colpiscono rispettivamente i reni e il cuore.